Fatturazione Elettronica
Fatturazione Elettronica - Pro Loco Vaglio Pettinengo

Denominazione Comunale per tutti i nostri prodotti!


Le Meridiane di Vaglio Pettinengo


– Perchè le meridiane ?

Vaglio Pettinengo è un piccolo paese (circa 250 abitanti, frazione del Comune di Pettinengo) in Provincia di Biella.

Dal 1974 nell’ottobre di ogni anno si tiene, a cura della locale Pro loco, la SAGRA della CASTAGNA, da un paio d’anni “ribattezzata” con una terminologia meno anonima e più locale:

Fèsta dl’arbu e dai castëgni

(da noi il castagno è l’arbu – anche èrbu -, l’albero per eccellenza)

 

Le Meridiane di Vaglio Pettinengo - Biella

Poiché nel 2013 ricorreva il 40° della Sagra si è pensato ad un “qualcosa” che ricordasse questa data. La scelta è caduta sulla realizzazione di un sistema di meridiane, tutte equatoriali: una oraria, in cui è l’arbu ad indicare le ore, una calendariale, in cui una castagna indica il giorno e la relativa durata del sole sopra l’orizzonte, una castanile, dedicata alle fasi fenologiche del castagno (ed è una vera e propria novità in assoluto) ed una relativa alla storia del paese.

La meridiana oraria e quella calendariale poggiano su una colonna realizzata con due vasi in terracotta: l’inferiore di colore più scuro, il castagno selvatico (l’arbu salvèi), ed il superiore di colore più chiaro, il castagno innestato (l’arbu ‘nsià). La giunzione fra i due è l’innesto (l’énsi). La meridiana castanile e quella vagliese poggiano invece su un parallelepipedo rastremato in muratura: la catasta di legna di castagno da ardere (la tèisa).


– Perché far ricorso al sole per “celebrare” il castagno?

Per due motivi, uno legato proprio al rapporto fra energia solare e vegetazione ed uno dipendente dal nome del paese, Vaglio.

Primo motivo: il castagno – fusto, chioma, fiori, frutti, radici – è energia solare che si combina con l’energia del suolo (acqua e nutrienti) per trasformarsi in energia biologica, in materia viva. Morale: mangiar castagne è nutrirsi di sole.

Secondo motivo: è ragionevole presumere che il sole abbia ispirato anche il nome dialettale del paese: Vaglio dialettalmente è Vai , che sembra voler dire (basandosi anche su altre località biellesi) luogo esposto al sole soprattutto (o solo) di pomeriggio. E Vaglio è esposto prevalentemente a Sud-Ovest, cioè di pomeriggio e le zone d’ombra, localmente l’invèrs, sono abbastanza limitate.

La Meridiana Oraria

Nella meridiana oraria sul semicerchio segnaore le ore solari sono individuate dalla linea d’ombra che attraversa verticalmente la fascia di luce che “esce” dall’albero di castagno: solo dalla chioma o solo dal fusto quando è l’una o l’altro a prevalere visivamente e da tutti e due insieme quando il loro “peso” visivo è pressoché equivalente. “Quota” e dimensioni delle cifre orarie sono proporzionali al calore che ora per ora il castagno riceve durante la sua stagione vegetativa (elaborazione dati termici orari dal 1° aprile a fine settembre rilevati per più anni consecutivi al Parco Burcina).

Nella meridiana calendariale le dimensioni del “trapezio” centinato sono proporzionali alla lunghezza del giorno (ore in cui il sole è sopra l’orizzonte astronomico) durante il corso dell’anno: quindi, alla latitudine di Vaglio Pettinengo, dalle 8h30’ del 21 dicembre alle 15h30’ del 21 giugno.

La Meridiana CalendarialeSul “trapezio” la macchia di luce che “esce” dall’ombra proiettata dalla castagna indica il giorno (lo si legge sulla linea della macchia di luce: a sinistra se compreso fra il 21 dicembre ed il 21 giugno ed a destra se fra il 21 giugno ed il 21 dicembre). Le cifre al centro indicano il numero di ore giornaliere in cui, nello stesso giorno, il sole dà luce e calore al castagno.

Una meridiana è uno strumento pensato e realizzato per indicare qualcosa di ben preciso, sia esso l’ora od il giorno. Uno strumento che quindi non ammette approssimazioni al di fuori di quelle legate al posizionamento ed alle dimensioni di gnomone e quadrante (approssimazioni peraltro minime se la meridiana è rivolta esattamente a Sud e tien conto dell’esatta latitudine e longitudine del luogo).

La Meridiana Castanile

Le fasi fenologiche del castagno, i “tempi” del suo ciclo annuo, pur nella precisione ed immutabilità della loro successione corrispondono invece a periodi la cui durata e soprattuttole date di inizio e di fine non sono un qualcosa di ben preciso e fisso, come l’ora ed il giorno, variano, seppur senza discostamenti particolarmente ampi, da anno ad anno in funzione essenzialmente dell’andamento meteorologico.

Pensare ad una meridiana fenologica, ad una meridiana che utilizzi cioè il sole per indicare la fase fenologica in corso, può sembrare cosa assurda.

Ebbene a Vaglio Pettinengo si è tentata l’assurdità con l’ideazione e la realizzazione di una meridiana castanile dedicata cioè a indicare le fasi fenologiche principali del castagno.

Sui tre semicerchi sono riportate le fasi vegetative del castagno suddivise per periodo di verificazione: dal 21 marzo al 21 giugno in alto, dal 21 giugno al 23 settembre a metà, dal 23 settembre al 21 dicembre in basso (da questa data fino al 21 marzo l’arbu è in riposo vegetativo).

 Noto il giorno in corso la macchia di luce che “esce” dall’ombra proiettata dallo gnomone a forma di sole indica la fase vegetativa in atto.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


– I “Giorni” di Vaglio

I vecchi arbu ed i giorni “forti” di Vaglio Pettinengo durano nel tempo legando il presente con il passato e gettando un ponte verso il futuro. Questi giorni sulla meridiana vagliese li segna la macchia di luce che “esce” dal sole quando percorre le linee datate. La stessa macchia di luce ogni giorno incontra la linea verticale centrale: è il culminare del sole sul paese (mésdì dal sol).

I giorni forti:

10 gennaio: nel 1768 prima celebrazione nella “nuova” Chiesa

1 marzo: nel 1875 inizia l’attività della Società degli Operai, Artisti, Contadini e Commercianti della Borgata Vaglio

5 aprile: nel 1623 compare per la prima volta il nome del Cantono Vallio

28 maggio: nel 1656 si ha la prima notizia dell’oratorio di San Bernardo

15 giugno: San Bernardo da Mentone, patrono di Vaglio (la festa ha luogo la seconda domenica di luglio)

29 settembre: nel 1957 l’acqua potabile raggiunge tutte le case del paese

La Meridiana Vagliese

La meridiana Vagliese che riporta i giorni importanti per la comunità di Vaglio Pettinengo.

 Video dell’inaugurazione delle Meridiane


 

Inverno 2015: aggiunte 2 foto delle meridiane in versione “Invernale”

meridiane_neve_1webmeridiane_neve_2web

 

Una risposta a Le Meridiane

  • HO VISTO IL VIDEO E HO VALUTATO TUTTI GLI OROLOGI COSTRUITI. MOLTO BELLE LE CONCEZIONI IN RELAZIONE A VARI EVENTI QUALI LE ORE DI LUCE, LA TEMPERATURA E ALTRO. BRAVISSIMI TUTTI. GNOMONISTA Giuseppe Litta (TARANTO)